Come si fa a cantare di Gesù senza essere sentimentali o spiritualisti?

Iniziamo da Jannacci con la sua canzone allegra “il sottotenente” così capiremo un po’ di più quando parla della carezza del Nazareno.

 

 

 

Da questa intervista a Enzo J:

“Pochi capiscono il significato delle canzoni, come pochi hanno capito che il “sottotenente”, da me citato in una canzone, è in realtà Gesù Cristo. Alla gente basta che un ritornello sia divertente, sia associabile a qualcuno. “Ah, quello è Jannacci!”, dicono. “No, Jannacci un cazzo!”, rispondo io. “